Vitiligine nei neonati

Vitiligine nei neonati
La vitiligine, o leucoderma, è una condizione medica che colpisce la pigmentazione della pelle e delle mucose. Le celle che creano il colore della pelle vengono distrutte, causando la comparsa di patch bianche. Questa malattia può colpire qualsiasi parte del corpo, compreso all'interno della bocca, delle narici o dei bulbi oculari.

La vitiligine, o leucoderma, è una condizione medica che colpisce la pigmentazione della pelle e delle mucose. Le celle che creano il colore della pelle vengono distrutte, causando la comparsa di patch bianche. Questa malattia può colpire qualsiasi parte del corpo, compreso all'interno della bocca, delle narici o dei bulbi oculari. I capelli possono anche essere causati per diventare bianchi da questa condizione.

Video del giorno

Sintomi

Secondo il sito web di Vitiligo Support International, di tutti coloro che sono affetti da questa malattia, circa la metà di questi sperimenterà sintomi prima dei 20 anni e circa il 95% prima dei 40 anni. È raro che la malattia compaia nell'infanzia, ma i sintomi per ogni età rimangono gli stessi. Noterai macchie bianche o chiare di pelle che appaiono e aumentano di dimensioni. Questi cerotti possono essere in qualsiasi parte del corpo, compresi dentro e intorno alla bocca o al naso. Alcune persone hanno sperimentato una perdita di capelli o anche prematura ingrigimento e sbiancamento dei follicoli piliferi.

Cause

La causa esatta della vitiligine è ancora sconosciuta, ma ci sono diverse teorie sul perché le persone provano questa condizione. Una teoria è che la malattia è geneticamente inerente. Secondo MayoClinic. com, la prova di questa teoria è suggerita da gruppi familiari che hanno un gran numero di membri della famiglia con questa stessa malattia. Un'altra teoria è che la vitiligine è in realtà il risultato di una malattia autoimmune che induce il corpo ad attaccare le proprie cellule della pelle. Una teoria alternativa è che la vitiligine è causata dallo stress o dall'influenza emotiva.

Tipi

La vitiligine può essere classificata in due gruppi diversi: localizzati e generalizzati. Nella vitiligine localizzata, ci sono tre modelli. Gli schemi focali sono limitati a poche aree di perdita della pigmentazione. I modelli segmentali sono limitati al lato destro o sinistro del corpo. Il terzo modello, mucoso, colpisce solo le mucose. Nella categoria generalizzata, ci sono quattro modelli. Il pattern acrofacciale colpisce principalmente le mani, i piedi, la testa o il viso. Il modello vulgaris influisce in modo uniforme su tutte le aree del corpo. Il modello misto è dove ci sono più modelli che influenzano la persona - per esempio, i modelli acrofacciali e volgari combinati. Il quarto modello è universale. Ciò si verifica quando quasi tutta la pelle è colpita dalla perdita di pigmentazione.

Diagnosi

Se un medico o un dermatologo sospetta che una persona abbia la vitiligine, ci sono diversi passaggi per diagnosticare la malattia. Mentre una perdita di pigmentazione può essere collegata anche a malattie della tiroide o diabete, ci sono alcuni test che possono essere presi per aiutare a determinare la causa. Anticorpi antinucleari, o ANA, possono essere effettuati test per escludere o confermare qualsiasi altro tipo di malattia autoimmune. Il test della tireotropina può determinare se il paziente ha una malattia della tiroide e, in tal caso, determinare quale tipo.Il controllo dell'emocromo di un paziente può anche aiutare a determinare se la malattia è, di fatto, vitiligine. Un esame oculistico può anche aiutare a determinare se la vitiligine è presente, a causa di infiammazione agli occhi. Attraverso la biopsia, il medico può utilizzare la luce di Wood per diagnosticare la vitiligine, poiché la pelle interessata si illumina se la malattia è presente.

Trattamento

La vitiligine nei neonati e nei bambini ha opzioni di trattamento limitate, in quanto alcune sono inadatte per i giovani. Trattamenti prevalentemente topici come la vitamina D o una forma topica di steroidi saranno usati per trattare la vitiligine infantile. Gli steroidi aiutano a "re-pigmentare" l'area interessata, mentre la vitamina D può aiutare a stimolare la sostituzione delle cellule morte della pelle. Negli adulti, c'è anche la possibilità di trapianti di pelle, micropigmentazione, o tatuaggio, o trapianto di melanociti. Questo trapianto avviene attraverso una coltura cutanea su un'area non affetta che causa la riproduzione delle cellule della pelle o dei melanociti. Viene quindi trapiantato all'interno delle aree depigmentate. Un medico o un dermatologo può determinare al meglio il trattamento più efficace per la vitiligine per qualsiasi età.