Tè alla valeriana e gravidanza

Tè alla valeriana e gravidanza
La radice della pianta di valeriana, un membro della famiglia delle margherite, ha una lunga storia di uso come trattamento naturopatico per ansia, insonnia e depressione. Secondo il Medical Center dell'Università del Maryland, il tè di radice di valeriana è approvato dalla Commissione tedesca E come sedativo debole, e gli organismi governativi degli Stati Uniti hanno dichiarato che è generalmente considerato sicuro.

La radice della pianta di valeriana, un membro della famiglia delle margherite, ha una lunga storia di uso come trattamento naturopatico per ansia, insonnia e depressione. Secondo il Medical Center dell'Università del Maryland, il tè di radice di valeriana è approvato dalla Commissione tedesca E come sedativo debole, e gli organismi governativi degli Stati Uniti hanno dichiarato che è generalmente considerato sicuro. Tuttavia, nonostante la sicurezza generale dell'erba, non è raccomandato per l'uso durante qualsiasi fase della gravidanza. Se sei incinta, consulta il tuo ostetrico o l'ostetrica prima di usare la valeriana o qualsiasi altra erba medicinale.

Video del giorno

Vantaggi e usi

Il tè valeriano sembra funzionare in modo simile alle benzodiazepine, una classe di farmaci da prescrizione che include Xanax e Valium. Il centro medico dell'Università del Maryland afferma che il tè alla valeriana può alterare i livelli dell'acido gamma aminobutirrico chimico sedativo, o GABA, nel cervello. Di conseguenza, una persona che fa fronte all'ansia potrebbe sentirsi più tranquilla e riposante. Alcuni operatori sanitari possono raccomandare la valeriana come alternativa ai farmaci da prescrizione più forti per le donne che soffrono di gravi disturbi d'ansia durante la gravidanza. Poiché i suoi effetti sono più deboli, potrebbe essere più sicuro del Valium e dello Xanax, che sono considerati molto pericolosi durante tutte le fasi della gravidanza.

Effetti collaterali generali

Gli effetti collaterali del tè alla valeriana sono relativamente rari. Il National Institutes of Health nota che il tè alla valeriana può causare mal di testa, vertigini, mal di stomaco, sonnolenza da sbornia e andatura instabile. Raramente, alcune persone sperimentano una risposta paradossale, con effetti collaterali simili a stimolanti come insonnia e nervosismo. Il National Institutes of Health osserva inoltre che la valeriana può causare dipendenza se viene utilizzata in dosi molto elevate per diversi mesi alla volta. I sintomi di astinenza sono lievi e comprendono un aumento della frequenza cardiaca e disturbi dell'umore.

Effetti durante la gravidanza

Studi su piccola scala hanno scoperto che il tè alla valeriana non ha effetti apparenti sulla gravidanza o sulla salute di un feto in via di sviluppo, secondo il Centro Medico dell'Università del Maryland. Tuttavia, nessuna prova umana su larga scala ha definitivamente dimostrato la sua sicurezza durante qualsiasi fase della gravidanza. I composti attivi del tè di valeriana possono attraversare la placenta e causare effetti collaterali per il feto. Il National Institutes of Health osserva che alcuni composti di tè di valeriana sono leggermente tossici e che gli organi di disintossicazione del feto sono poco sviluppati. In teoria, una madre che beve diverse tazze di tè alla valeriana al giorno può dare alla luce un bambino con sintomi di dipendenza. Inoltre, il Centro medico dell'Università del Maryland avverte che la radice di valeriana può interagire con alcune forme di anestesia, che si possono ricevere durante il parto se si ha bisogno di un taglio cesareo.

Dose

Nessun studio su larga scala ha stabilito una dose sicura o efficace per le donne in gravidanza. Il medico può offrire linee guida specifiche sull'uso di valeriana durante la gravidanza. In generale, un adulto può bere 1 tazza di tè alla valeriana ogni giorno senza subire effetti collaterali o dipendenza. Il centro medico dell'Università del Maryland raccomanda di macerare 1 cucchiaino. di radice di valeriana in 1 tazza di acqua bollente per 5-10 minuti. Poiché è un sedativo, è meglio evitare di assumere il tè alla valeriana entro alcune ore dalla guida o dall'uso di macchinari.

Soluzione

Un ostetrico o un'ostetrica consigliano la valeriana solo se sono fallite opzioni di trattamento più sicure. Trattamenti di ansia olistica più sicuri durante la gravidanza includono massaggi, esercizi di rilassamento, alcune forme di aromaterapia, cromoterapia e consulenza. Prendi parte ad attività fisica regolare ed elimina caffeina e altri stimolanti dalla tua dieta. Se il tuo medico determina che i benefici del tè valeriano valgono i rischi potenziali, prendilo esattamente come indicato e interrompilo quando non è più necessario.