Possibili complicazioni di malattie sessualmente trasmissibili

Possibili complicazioni di malattie sessualmente trasmissibili
Le infezioni sessualmente trasmissibili (STI), anche conosciute come malattie sessualmente trasmissibili (MST), comprendono infezioni batteriche, virali e parassitarie, quindi le complicanze possono variare da lieve a lieve problemi estetici di infertilità a tumori gravi e altre malattie potenzialmente letali.

Le infezioni sessualmente trasmissibili (STI), anche conosciute come malattie sessualmente trasmissibili (MST), comprendono infezioni batteriche, virali e parassitarie, quindi le complicanze possono variare da lieve a lieve problemi estetici di infertilità a tumori gravi e altre malattie potenzialmente letali. La diagnosi precoce e il trattamento sono fondamentali per prevenire complicazioni nelle IST. Essere consapevoli del fatto che la maggior parte delle infezioni sessualmente trasmissibili non ha sintomi, quindi l'unico modo per sapere che sei infetto è quello di essere testato.

Video del giorno

STD batteriche

Le infezioni da clamidia e gonorrea non trattate hanno un alto rischio di complicanze. Tra il 10 e il 30% delle donne infettate con queste infezioni sessualmente trasmissibili svilupperà una malattia infiammatoria pelvica (PID), che è un'infezione che si è diffusa negli organi riproduttivi di una donna. L'infezione da PID può diventare abbastanza grave da causare sepsi e morte, sebbene si tratti di una rara complicazione. Più comunemente, gli antibiotici cureranno l'infezione, ma i problemi si sviluppano ancora a causa dell'infiammazione e delle aderenze interne.

Circa il 10-20% delle volte la PID può produrre cicatrici che causano infertilità, insieme a dolore pelvico cronico e gravidanze ectopiche (tubal). Poiché così tante infezioni da clamidia e gonorrea hanno pochi o nessun sintomo, è fondamentale che le donne sessualmente attive vengano testate regolarmente per rilevare e curare queste infezioni sessualmente trasmissibili prima che si verifichi un danno permanente.

Human Papilloma Virus (HPV)

Alcuni ceppi di HPV possono produrre verruche genitali o causare tumori correlati all'HPV. Le verruche genitali da sole in genere non causano gravi complicazioni mediche, anche se sono certamente una delle principali cause di stress, ansia e problemi di autostima. Complicazioni, come infezioni cutanee secondarie o cicatrici, possono anche verificarsi a seguito di trattamenti topici o chirurgici per le verruche genitali.

Un'altra rara complicanza delle verruche genitali è chiamata papillomatosi respiratoria ricorrente (RRP), che si verifica quando l'HPV viene trasmessa da una madre infetta al suo bambino attraverso il processo del parto. Circa 2, 000 bambini sono colpiti ogni anno negli Stati Uniti. Questi bambini piccoli sviluppano crescite di HPV su e intorno alle loro corde vocali, che devono essere rimosse chirurgicamente.

I tumori correlati all'HPV includono tumori cervicali, vaginali, vulvari, anali, del pene e dell'orofaringe (bocca e gola). Complicazioni possono insorgere durante il trattamento chirurgico o la chemioterapia, tra cui infertilità, difetti estetici, infezioni secondarie e persino la morte.

Herpes Simplex Virus (HSV)

Le complicanze minori comuni dell'HSV sono principalmente infezioni cutanee secondarie, che si verificano in genere dopo aver graffiato la pelle e le vesciche durante un focolaio. L'HSV non causa infertilità, ma l'herpes può certamente creare o contribuire a rapporti dolorosi o dolore pelvico cronico.

In gravidanza, tuttavia, una nuova infezione da herpes simplex può avere molteplici complicazioni, tra cui aborto, travaglio precoce e neonati prematuri e gravi complicazioni nel feto se l'infezione si diffonde al cervello e al sistema nervoso. L'herpes, la meningite e l'encefalite sono di solito fatali se non prontamente trattati. La buona notizia è che anche se quasi un terzo delle donne in gravidanza ha l'herpes genitale, meno dello 0% dei loro bambini sviluppa l'herpes neonatale. Se una donna incinta sta avendo un focolaio di herpes genitale al momento del parto, una sezione C viene tipicamente eseguita per ridurre le possibilità di trasmissione dell'herpes al bambino.

Virus dell'immunodeficienza umana (HIV)

Poiché l'HIV attacca il sistema immunitario, le prime complicazioni dell'HIV spesso implicano infezioni che normalmente non causano malattie negli adulti sani. Con gli attuali progressi nel trattamento medico, le nuove persone con infezione da HIV possono avere molti anni per decenni durante i quali la loro malattia è latente (inattiva) e non hanno complicazioni. Lo stadio terminale della malattia da HIV si chiama sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS), e a questo punto le complicazioni comprendono molte diverse infezioni e tumori opportunistici, ognuno dei quali può essere fatale.

Epatite B e C

Sia le infezioni virali dell'epatite B che C possono avere sintomi minimi per anni o decenni, ma complicazioni a lungo termine includono cicatrici epatiche (cirrosi), insufficienza epatica, cancro al fegato e, infine, morte.

Complicanze parassitarie STD

Le infezioni da tricomoniasi durante la gravidanza possono causare un parto prematuro e bassi pesi alla nascita. Le infezioni da tricomoniasi aumentano notevolmente il rischio di contrarre altre malattie sessualmente trasmissibili, in particolare l'HIV. Questa infezione può causare disagio o dolore nei rapporti sessuali, ma la tricomoniasi non causa direttamente infertilità.

I pidocchi e la scabbia pubici causano una grande quantità di disagio e prurito, ma in genere le uniche complicazioni derivano da infezioni batteriche secondarie dopo aver graffiato le aree interessate. Queste infezioni non portano alla sterilità.