Pau d'arco Effetti collaterali

Pau d'arco Effetti collaterali
Pau d'Arco è un integratore derivato dalla corteccia dell'albero avellanedae Tabebuia. Contiene i composti lapachol e beta-lapachone ed è stato usato tradizionalmente per il trattamento di infezioni fungine, infiammazioni e alcuni tumori. Nonostante la sua origine naturale, pau d'arco può potenzialmente causare pericolosi effetti collaterali se assunto in eccesso o con determinati farmaci.

Pau d'Arco è un integratore derivato dalla corteccia dell'albero avellanedae Tabebuia. Contiene i composti lapachol e beta-lapachone ed è stato usato tradizionalmente per il trattamento di infezioni fungine, infiammazioni e alcuni tumori. Nonostante la sua origine naturale, pau d'arco può potenzialmente causare pericolosi effetti collaterali se assunto in eccesso o con determinati farmaci. Comprendere gli effetti collaterali di paul d'arco può aiutare a prevenire pericoli non necessari associati al supplemento.

Video del giorno

Nausea

La nausea è un effetto collaterale relativamente comune di pau d'arco. Può essere più grave con dosi più elevate, ma può comunque verificarsi quando vengono assunte dosi regolari o basse. In alcuni casi, la nausea può portare al vomito, che può causare squilibri elettrolitici e disidratazione se prolungata.

Per aiutare a prevenire la nausea durante l'assunzione di pau d'arco, iniziare con la dose efficace più bassa. Preparare l'erba in un tè e berla lentamente può aiutare a prevenire la nausea che si verifica con pau d'arco in forma di capsule.

Sanguinamento / Anemia

Il sanguinamento è uno degli effetti collaterali più gravi di pau d'arco. Secondo il National Institutes of Health, pau d'arco può alterare la coagulazione del sangue interferendo con il metabolismo della vitamina K. Un sanguinamento non rilevato o prolungato può portare all'anemia e può essere fatale se si verifica internamente.

I rischi di sanguinamento sono maggiori quando pau d'arco viene assunto in dosi elevate o con anticoagulanti come l'aspirina o il clopidogrel. Le persone con una storia di disturbi della coagulazione del sangue come l'emofilia dovrebbero evitare di usare pau d'arco a causa del rischio di sanguinamento incontrollato.

Diarrea

Può verificarsi diarrea quando si assumono dosi normali di pau d'arco. Mentre è generalmente visto come un piccolo inconveniente, la diarrea può causare gravi problemi di salute se prolungata come disidratazione, carenze di nutrienti e perdita di peso. Occasionalmente, altri sintomi gastrointestinali come vomito, nausea e crampi possono verificarsi in concomitanza con la diarrea.

Danni al fegato

Il danno al fegato è un effetto collaterale raro ma estremamente grave di pau d'arco. L'idrochinone, un composto con proprietà sia medicinali che tossiche, è in gran parte responsabile degli effetti di pau d'arco sul fegato. Per aiutare a prevenire danni al fegato, utilizzare una dose bassa di pau d'arco. Non portarlo con altre tossine del fegato come paracetamolo o alcol, ed evitare l'uso del tutto se si ha una storia di malattia del fegato o alcolismo.

Interazioni farmacologiche

Pau d'arco può causare effetti gravi o potenzialmente letali se assunto con determinate erbe o farmaci. Poiché si assottiglia il sangue, pau d'arco non deve essere assunto con prescrizione di fluidificanti del sangue come Coumadin o clopidogrel, secondo il Centro medico dell'Università del Maryland. Le erbe come lo zenzero, la curcuma e la corteccia di salice possono anche aumentare i rischi di sanguinamento quando vengono assunte con pau d'arco.Altre potenziali interazioni includono antidolorifici da banco come l'ibuprofene, l'aspirina e il naprossene.