Adrenalina e cortisolo

Adrenalina e cortisolo
L'adrenalina, o l'adrenalina e il cortisolo, o idrocortisone, sono ormoni dello stress secreti dalle ghiandole surrenali, che si trovano sopra i reni. Sebbene entrambe le sostanze chimiche siano ormoni dello stress, l'adrenalina e il cortisolo svolgono diversi ruoli biochimici. L'adrenalina si lega principalmente ai recettori del cuore e dei vasi cardiaci.

L'adrenalina, o l'adrenalina e il cortisolo, o idrocortisone, sono ormoni dello stress secreti dalle ghiandole surrenali, che si trovano sopra i reni. Sebbene entrambe le sostanze chimiche siano ormoni dello stress, l'adrenalina e il cortisolo svolgono diversi ruoli biochimici. L'adrenalina si lega principalmente ai recettori del cuore e dei vasi cardiaci. Questo aumenta la frequenza cardiaca, la forza della contrazione muscolare e la respirazione. Il cortisolo si lega ai recettori delle cellule adipose, del fegato e del pancreas, che aumentano i livelli di glucosio disponibili per i muscoli. Inoltre inibisce temporaneamente altri sistemi del corpo, tra cui la digestione, la crescita, la riproduzione e il sistema immunitario.

Video del giorno

Funzione normale

L'adrenalina e il cortisolo normalmente sono secreti in risposta a una minaccia percepita nell'ambiente. Gli effetti degli ormoni dello stress sulla glicemia, la frequenza cardiaca e la respirazione aumentano l'apporto di ossigeno e sostanze nutritive ai muscoli e temporaneamente bloccano il mantenimento degli altri sistemi del corpo. Questa cosiddetta risposta di fuga e fuga alle minacce ambientali percepite offre agli organismi un vantaggio evolutivo nel farli meglio sopravvivere aumentando le loro possibilità di distruggere la minaccia o di fuggire.

Stress cronico

"Stress cronico" è un termine generico che si riferisce a continue forme fisiche o psicologiche di tensione e pressione. Lo stress cronico è direttamente collegato a livelli cronici di alte concentrazioni di adrenalina e cortisolo. Anche le condizioni fisiche, come l'esposizione a lungo termine al rumore, possono causare livelli elevati prolungati di ormoni dello stress, anche quando il rumore non infastidisce le persone, riporta un gruppo di ricerca nel numero di novembre 2005 di "European Heart Journal". Il team ha esaminato i file medici di persone ospedalizzate per attacco cardiaco e ha rilevato che il rumore cronico aumenta il rischio di infarto fino al 50% aumentando i livelli di ormone dello stress.

Effetti

Livelli prolungati di ormoni dello stress aumentano il rischio di malattie cardiache, infarti e ictus e possono portare a alterazioni strutturali nella memoria del cervello e nei centri di elaborazione della paura. Alti livelli di ormoni dello stress rendono anche più facile la diffusione del cancro, riporta un gruppo di ricerca nel numero di aprile 2010 di "Journal of Clinical Investigation". Le cellule normali che si staccano dal tessuto si estinguono rapidamente. Le cellule tumorali, tuttavia, sono protette dalla morte cellulare in presenza della proteina FAK. I ricercatori hanno scoperto che l'adrenalina attiva la FAK, consentendo a più cellule tumorali distaccate di sopravvivere fino a quando non riescono a riattaccarsi in una regione diversa.

Trattamento

I trattamenti per alti livelli prolungati di adrenalina e cortisolo comprendono beta-bloccanti e farmaci anti-ansia. I beta-bloccanti competono con l'adrenalina per i recettori sul cuore e la muscolatura liscia dei vasi sanguigni.Ma a differenza dell'adrenalina, i beta-bloccanti non stimolano il recettore dell'adrenalina. Impediscono solo ad adrenalina di legarsi ad esso. I beta-bloccanti possono quindi prevenire le malattie cardiache che derivano da elevati livelli prolungati di ormoni dello stress. Farmaci anti-ansia come inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina - ad esempio escitalopram - possono abbassare le concentrazioni nel sangue degli ormoni dello stress eliminando il trigger.

Prevenzione

La migliore prevenzione di alti livelli prolungati di ormoni dello stress è prendere sul serio lo stress e cercare un trattamento immediato. Molti fattori stressanti sono al di là del controllo immediato delle persone, tuttavia, incluso - in una certa misura - dove vivono e dove lavorano. Fattori che sfuggono al nostro controllo immediato includono eventi emotivi imprevisti, che possono portare a un'impennata improvvisa di sostanze chimiche da stress, secondo uno studio pubblicato nel numero di aprile 2009 di "American Journal of Cardiology". I ricercatori hanno scoperto che improvvisi sbalzi estremi nelle sostanze chimiche da stress innescati da eventi emotivi negativi possono dare origine a cardiomiopatia da stress, una condizione pericolosa per la vita ma reversibile in cui il muscolo cardiaco viene temporaneamente indebolito o stordito.