Agopuntura e agopuntura per malattie da GERD

Agopuntura e agopuntura per malattie da GERD
Se soffri di GERD o di malattia da reflusso gastroesofageo, non sei il solo. Secondo il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases, circa il 20 percento degli americani sperimenta sintomi di reflusso su base regolare. Mentre GERD è in genere gestito con cambiamenti dello stile di vita e farmaci, ci sono un certo numero di trattamenti di medicina complementare e alternativa che potresti prendere in considerazione.

Se soffri di GERD o di malattia da reflusso gastroesofageo, non sei il solo. Secondo il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases, circa il 20 percento degli americani sperimenta sintomi di reflusso su base regolare. Mentre GERD è in genere gestito con cambiamenti dello stile di vita e farmaci, ci sono un certo numero di trattamenti di medicina complementare e alternativa che potresti prendere in considerazione. È possibile che l'agopuntura contribuisca a fornire sollievo, ma sono necessarie ulteriori ricerche per comprenderne meglio l'efficacia.

Video del giorno

GERD I sintomi

GERD si verificano quando il contenuto dello stomaco ritorna ripetutamente nell'esofago - il tubo che il cibo percorre dalla gola allo stomaco . Se hai GERD, potresti essere consapevole del sapore del cibo o della presenza di acido gastrico nella parte posteriore della gola tra i pasti. I sintomi tipici includono bruciore di stomaco o bruciore alla gola. Diversi studi suggeriscono che per alcuni casi di bruciore di stomaco, l'agopuntura può integrare altre terapie per aiutare ad alleviare i sintomi.

Digitopressione e agopuntura

Sia la digitopressione che l'agopuntura hanno le loro radici nella medicina tradizionale cinese. Si basano sulla teoria secondo cui la tua salute è influenzata da specifici schemi di energia, o "chee" pronunciati dal qi, che fluiscono attraverso il tuo corpo lungo canali chiamati "meridiani". "Durante l'agopuntura, aghi sottili e solidi vengono inseriti nella pelle per ripristinare l'equilibrio nei punti associati ai meridiani per una specifica malattia. Negli studi di agopuntura su GERD sono stati usati punti nel viso, nell'addome, negli avambracci, nelle ginocchia e nei piedi. La digitopressione si basa su un concetto simile, ma invece di usare gli aghi, la pressione fisica viene applicata ai punti di agopuntura usando la mano, il gomito o dispositivi specifici.

Agopuntura per GERD

Non ci sono ancora dati riportati sulla digitopressione per GERD. Al contrario, diversi studi riportano dati sull'agopuntura, che è stato usato per trattare la malattia per oltre 5.000 anni in Cina. In teoria, l'agopuntura può aiutare a ridurre la quantità di acido prodotta dallo stomaco, a migliorare il tempo necessario al cibo per muoversi attraverso il sistema digestivo e / o aiutare con la sensibilità al dolore. Uno studio pubblicato nel numero di agosto 2010 del "Chinese Journal of Integrative Medicine" ha riportato che sei settimane di trattamento giornaliero di agopuntura sembravano avere un effetto positivo sui sintomi della MRGE, sebbene il meccanismo non fosse chiaro. L'aggiunta di studi ben controllati controllati con placebo aiuterebbe a caratterizzare ulteriormente l'efficacia dell'agopuntura.

Avvertenze

L'agopuntura è generalmente considerata sicura, ma non senza rischi. La Food and Drug Administration degli Stati Uniti considera gli aghi per agopuntura dispositivi medici che dovrebbero essere usati solo da professionisti autorizzati.Gli aghi devono essere sterili, non tossici ed etichettati per uso singolo. I potenziali effetti collaterali includono infezioni e danni agli organi causati da tecnica impropria. Se decidi di fare un tentativo di agopuntura, assicurati di far sapere al tuo medico, poiché è importante coordinare le cure. Inoltre, contattare il medico se i sintomi della MRGE persistono nonostante il trattamento. Infine, è sempre meglio prendere sul serio il dolore toracico, poiché i sintomi di bruciore di stomaco e dolori al petto legati al cuore possono sovrapporsi.

Consulente medico: Jonathan E. Aviv, M. D., FACS