Tendinite d'Achille: rimedi curativi naturali

Tendinite d'Achille: rimedi curativi naturali
Quando il tendine di Achille è sovraccarico di attività come la corsa o il salto, può derivarne una tendinite. La tendinite di Achille è caratterizzata da dolore e infiammazione del tendine che rendono il camminare e la corsa dolorosi e difficili. Ci sono gradi di gravità della tendinite di Achille e condizioni più gravi richiedono più tempo per guarire.

Quando il tendine di Achille è sovraccarico di attività come la corsa o il salto, può derivarne una tendinite. La tendinite di Achille è caratterizzata da dolore e infiammazione del tendine che rendono il camminare e la corsa dolorosi e difficili. Ci sono gradi di gravità della tendinite di Achille e condizioni più gravi richiedono più tempo per guarire. Per la maggior parte delle condizioni di tendinite di Achille, i rimedi naturali possono essere usati per la guarigione e generalmente danno buoni risultati. La maggior parte dei rimedi può essere eseguita a casa e con costi minimi o nulli.

Video del giorno

Riposo

Se la tendinite di Achille viene catturata precocemente, il corpo può guarire il tessuto infiammato se è permesso farlo senza ulteriori stress sul tendine. Pertanto è importante riposare l'articolazione della caviglia per tutto il tempo necessario. La rivista "American Family Physician" suggerisce di riposare l'articolazione della caviglia da due a quattro settimane per una tendinite di Achille di gravità da lieve a moderata. A volte, è necessario immobilizzare la caviglia con una stecca o cast, soprattutto nei casi più gravi.

Ghiaccio e Calore

La tendinite di Achille è caratterizzata da un'infiammazione del tendine. Se l'infiammazione si intensifica, l'area può cominciare a gonfiarsi. "American Family Physician" raccomanda che questo sia trattato meglio con impacchi di ghiaccio sul tendine. Il ghiaccio dovrebbe essere applicato due o tre volte al giorno. Tuttavia, utilizzare il ghiaccio solo nelle prime 48 ore dopo la comparsa dei sintomi per controllare l'infiammazione. Dopo 48 ore, la guarigione deve essere facilitata, e questo è meglio ottenuto usando il calore. Asciugamani caldi umidi o una piastra riscaldante sono efficaci nel promuovere il flusso sanguigno, che è necessario per la guarigione. Applicare il calore tre o quattro volte al giorno.

Massaggio

Precisamente perché il massaggio funziona per così tante lesioni muscolo-scheletriche non è ben compreso. Tuttavia, si ritiene che il massaggio migliori il flusso sanguigno e il drenaggio linfatico per facilitare la guarigione dei tessuti danneggiati. Inoltre previene o spezza le micro-aderenze, che sono una forma di cicatrizzazione che può causare dolore. Come delineato nel libro, "Padronanza clinica nel trattamento del dolore miofasciale", il rilascio miofasciale è una tecnica di massaggio che mira specificamente a rompere le aderenze tra il muscolo e la fascia. Una tecnica correlata conosciuta come massaggio a frizione trasversale viene spesso utilizzata su tendini danneggiati. Tuttavia, benché ampiamente usato per il trattamento della tendinite di Achille, la sua efficacia è stata messa in dubbio. Qualsiasi massaggio può provocare dolore, dolore e dolore, e questo di solito è temporaneo. I tessuti massaggiati in modo non corretto possono portare a complicanze più gravi come sanguinamento e danni ai nervi. Pertanto, si consiglia di scegliere un massaggiatore qualificato.

Agopuntura

L'agopuntura è ampiamente usata per alleviare il dolore in varie zone del corpo. Può anche essere usato per trattare il dolore alla tendinite, anche se non è noto se accelera effettivamente la guarigione e il recupero della tendinite di Achille. Proprio perché l'agopuntura allevia il dolore è sconosciuta e i suoi meccanismi fisiologici non sono compresi. Tuttavia, il National Institutes of Health ha stabilito che l'agopuntura è un rimedio efficace contro il dolore. Il trattamento di agopuntura richiede solitamente una sessione tre volte a settimana. Il periodo di trattamento di solito dura per diverse settimane.

Allenamento eccentrico

Un rapporto del 2004 sul "British Journal of Sports Medicine" ha confermato che l'allenamento eccentrico è efficace nel trattamento della tendinite di Achille. Con specifico riguardo alla tendinite di Achille, l'esercizio eccentrico si riferisce all'attivazione o contrazione dei muscoli del polpaccio durante il loro periodo di allungamento. La tecnica prevede una graduale progressione dei cicli di flessione e estensione del piede sotto il carico di peso corporeo. Questo produce un progressivo rafforzamento nel momento in cui i muscoli del polpaccio si contraggono. I risultati clinici dimostrano che questa terapia è più efficace se utilizzata in combinazione con ghiaccio, calore e altre terapie di esercizio mite. La terapia di allenamento eccentrica per la tendinite di Achille deve essere eseguita sotto la supervisione di un terapeuta perché una tecnica impropria può provocare lesioni al tendine.