Anomalie nel lobo temporale

Anomalie nel lobo temporale
Immagina il cervello come due guantoni da boxe messi l'uno accanto all'altro, le mani incrociate, i pollici rivolti nella direzione dello sguardo e i palmi rivolti verso il basso. Guarda l'immagine da un lato I pollici grassi su ciascun lato sono i lobi temporali. I lobi temporali sono siti cruciali per linguaggio, linguaggio, memoria, riconoscimento di oggetti ed emozioni.

Immagina il cervello come due guantoni da boxe messi l'uno accanto all'altro, le mani incrociate, i pollici rivolti nella direzione dello sguardo e i palmi rivolti verso il basso. Guarda l'immagine da un lato I pollici grassi su ciascun lato sono i lobi temporali. I lobi temporali sono siti cruciali per linguaggio, linguaggio, memoria, riconoscimento di oggetti ed emozioni. Anomalie nei lobi temporali possono causare problemi a una di queste funzioni.

Video del giorno

Balbuzie

Per anni gli scienziati credevano che la balbuzie fosse il risultato della fobia sociale. Risulta di origine in un'anormalità nei lobi temporali, i centri per il linguaggio e la lingua, riporta la neuroscienziata della University Tulane Dr. Anne Foundas in Science Daily. Foundas e colleghi hanno osservato 16 balbuzienti e 16 controlli e hanno scoperto che i lobi temporali dei balbuzienti erano significativamente ingranditi e talvolta avevano una forma irregolare. Ciò potrebbe indicare che i balbuzienti hanno una maggiore capacità di apprendimento e di elaborazione del linguaggio rispetto ai non balbuzienti.

Malattia di Alzheimer

Un forte sistema immunitario sembra essenziale per una vita sana. Ma i ricercatori hanno ora scoperto che potrebbe mettere le persone a rischio di sviluppare l'Alzheimer. L'Alzheimer si verifica quando la proteina beta-amiloide forma placche nell'ippocampo del lobo temporale, un centro cruciale per la memoria. Le placche fanno sì che i neuroni dell'ippocampo diventino inattivi e muoiano. I ricercatori, che hanno riportato i loro risultati nel numero del 3 marzo 2010 di "PLoS ONE", hanno scoperto che la proteina beta-amiloide promuove l'infiammazione cerebrale, ma a quanto pare aiuta anche a combattere le infezioni nel cervello.

Tratto del lobo temporale

Un ictus o altri danni simili nei lobi temporali del cervello possono compromettere le capacità di identificare i suoni. Secondo un articolo di recensione pubblicato nel numero di giugno 2009 di "Nature Neuroscience", il linguaggio viene elaborato in due diversi flussi audio: il flusso "what" e il flusso "how / where". Entrambi i flussi uditivi iniziano nella corteccia uditiva nei lobi temporali. Alcune informazioni procedono quindi all'esterno dei lobi temporali, che calcolano l'identità dei suoni. Un'altra porzione delle informazioni scorre attraverso il lobo parietale, che calcola la posizione del suono, il movimento attraverso lo spazio e fornisce un feedback nel discorso.

Ritiro del cervello negli uomini

I lobi temporali e frontali si restringono con l'età, ma il restringimento è più pronunciato negli uomini anziani, riporta lo psichiatra Henry Ford Coffey di Henry Ford su Science Daily. Coffey e la sua squadra analizzarono il cervello di 330 soggetti di età superiore ai 66 anni. Trovarono un eccesso di liquido cerebrospinale all'esterno dei lobi temporali e frontali dei partecipanti allo studio maschile. Un aumento del liquido cerebrospinale è un forte indicatore di un'atrofia delle aree sottostanti, afferma Coffey, il principale investigatore dello studio.

Epilessia del lobo temporale

L'epilessia del lobo temporale si verifica quando i neuroni nei lobi temporali diventano iperattivi e iniziano a sparare in modo incontrollabile. Questo può diffondersi a tutto il cervello portando a un attacco globale, che porta a un collasso, a spasmi incontrollabili ea una perdita di coscienza. La lobectomia temporale è una procedura chirurgica che rimuove le parti anteriore e mediale del lobo temporale. Rivela l'intensità delle convulsioni fino al 75% dei pazienti ma richiede la rimozione di 30g o più di tessuto cerebrale. In una recensione classica del "Journal of the Royal Society of Medicine", C. E. Polkey riferisce che una lobectomia temporale può portare a numerose condizioni neurologiche che vanno dai deficit del campo visivo ai disturbi psicotici. Nonostante le gravi conseguenze della rimozione di gran parte del cervello, la lobectomia temporale viene ancora eseguita negli Stati Uniti quando falliscono gli approcci terapeutici.